Bari 2007

VetrinaBari2007_2Erano 4 i settori: ARCANGELO, situato nella piazzetta triangolare compresa tra il convento della chiesa di Sant’Antonio e il mercato del pesce; FUTURO, una zona nei pressi dell’sottopasso della ferrovia , non edificata ed abbandonata; FERROVIA, situata sul retro della stazione ferroviaria ed infine il settore S. ANTONIO, che include tutti i blocchi affacciati sulla strada del sottopasso, una tra la più trafficate di tutta Bari, chiamato così in onore del suddetto santo per un voto di protezione nei confronti degli sboccher.

Mancava poco all’inizio della tappa inaugurale del circuito sbcup. Erano le 20:00 e mentre si appendevano gli ultimi nastri orientativi, Bari si preparava ad essere invasa da una fiumana di SBOCCHERS, uno più agguerrito e impavido dell’altro, ognuno con le sue idee e fantasie ma tutti accomunati da una gran voglia di arrampicare. La zona con i suoi 54 blocchi si prestava bene per l’evento e nonostante la forte centralità che, in primis, ha destato qualche perplessità, nessuno si è tirato indietro e con molto entusiasmo dopo aver ricevuto il kit SBC , composto da mappa, acqua, matita e “state attenti!”, gli uomini ragno, così definiti dagli increduli passanti, si sono dilettati nel cercar di risolvere gli innumerevoli problemi.
Erano 4 i settori: ARCANGELO, situato nella piazzetta triangolare compresa tra il convento della chiesa di Sant’Antonio e il mercato del pesce; FUTURO, una zona nei pressi dell’sottopasso della ferrovia , non edificata ed abbandonata; FERROVIA, situata sul retro della stazione ferroviaria ed infine il settore S. ANTONIO, che include tutti i blocchi affacciati sulla strada del sottopasso, una tra la più trafficate di tutta Bari, chiamato così in onore del suddetto santo per un voto di protezione nei confronti degli sboccher.

VetrinaBari2007_3Per fortuna lì su c’era davvero qualcuno… tutto è filato liscio, e cosa ancor più strana è stata l’inaspettata assenza delle forze dell’ordine.
La fase di qualifica ha avuto come protagonisti i soliti Megatrex e Rasta che sono riusciti a chiudere il blocco chiamato MODOT in pochi miseri tentativi, uno dei 3 blocchi classificati come “ impossibili” che dopo l’esuberante prestazione verrà prontamente degradato a difficile. Il boulder , situato nel settore ferrovia, aveva come obbiettivo l’accoppio in cima ad un pilastrino alto 1.50 m e fuoriuscente per metà da un muro…
il tutto con partenza sit; molto tecnico ma non del tutto impossibile.

Da segnalare inoltre la grande performance di qualifica di Ricciolo che dopo esser stato l’unico a chiudere ROMEO E GIULIETTA, lancio da svasa a finestra nel settore ferrovia, si aggiudica la prima posizione nella fase di qualifica ponendosi di diritto tra i favoriti per la finale.
Come al solito la frase “conservate un poco di energia per le finali” è stata un elemento accessorio e dopo 3 ore e mezzo di arrampicata ininterrotta i pochi superstiti ritornati al settore Arcangelo per le finali mostravano evidenti segni di stanchezza ma soprattutto una fame tale da voler far avviare prematuramente la tradizionale abbuffata by Max . Naturalmente, respinti i vari tentativi d’assalto al furgone di Zorro , contenente il goloso bottino di focacce torte e birre, e aspettati i ritardatari che indugiavano per chiudere gli ultimi conti si è dato inizio al ristoro.
Dopo appena 10 minuti si parte con la finale under 18 o meglio under 19
(per l’entrata in scena di un neo 18nne su richiesta generale dei minorenni).

Il buolder consisteva nel salire in spaccata un camino alto 2 metri situato all’interno dell’arcata di una finestra della struttura adiacente al convento, con partenza sit e passo di equilibrio sfruttando lo spigolo del camino per entrare nello stesso.
Davvero bravi tutti i ragazzi ma solo in due l’hanno spuntata: Hand control e Modot .
Lo spareggio tra i due si avrà sul blocco femminile che regalerà una splendida vittoria alla giovane promessa metropolitana Modot.
Si passa quindi alla finale femminile; il boulder sarebbe stato davvero molto carino se non si fosse frantumato l’intonaco della penultima presa….indispensabile per raggiungere la tasca finale.

Il blocco si snodava lungo uno dei pilastri supportanti la lunga arcata del settore Arcangelo alle spalle del dormitorio ecclesiastico; erano una serie di passi obbligati… un’unica combinazione che non ammetteva ulteriori chiavi di lettura appositamente ideata per metter a dura prova l’intelligenza del gentil sesso. Si partiva sit per cercare un bucone dall’altro lato dello spigolo, una volta stretto in mano si accoppiava su bidito sovrastante per salire in piedi sulla larga facciata prospettica del pilastro sfruttando il bordo destro dello stesso; successivamente si raggiungeva la presa infame con la mano destra utilizzando un passo iper tecnico che sfruttava un aggancio di piede sul bordo destro… infine con un allungo di sinistro, trattenendo a più non posso la presa guastafeste, si raggiungeva la tasca top sulla facciata della partenza .

VetrinaBari2007_1In successione si sono alternate le 5 donne: Puck, Eos , Almalybra, Errcolina
le donne erano davvero molto agguerrite e pur di raggiungere la meta son restate in piedi anche per minuti sulla colonna (Eos ed Errcolina) ma sfortunatamente la tenuta della penultima presa fa cilecca riuscendo a debellare ogni tentativo di passaggio e mandando a casa anticipatamente le insoddisfatte arrampicatrici.
La classifica femminile comunque risulta molto scandita e vede come vincitrice Errcolina seguita da Eos e Puck.

La finale maschile si è svolta su un blocco davvero originale, sia per bellezza, che per difficoltà.
L’elefante, così soprannominato per la forma della parte sommitale somigliante al capo di un elefante,
era lì da molto tempo, e posto in secondo piano a fronte delle attività commerciali che vi si svolgevano quotidianamente nella piazzetta antistante,ha atteso per lunghi anni per reclamare la sua vera identità di “opera d’arte”.
Fin quando un giorno qualcuno non si è accorto della sua straordinaria bellezza e, capendo che in quella struttura, comunemente vista come un semplice pilastro portante, si nascondeva qualcosa di affascinante…e misterioso, ha deciso di valorizzarla il più possibile, rendendola arrampicabile.

In effetti, sarebbe stato molto bello lasciarla integra, per poi riprovarla all’infinito fin a trovare l’intrigante soluzione del mistero, ma la difficoltà , inadatta al livello di gara ed allo spirito ludico dell’evento, ne avrebbero compromesso la sua credibilità come blocco di finale maschile.
Si doveva trovare il modo per rendere inattaccabile il pilastro, limitando comunque al massimo la degradazione e la stessa incolumità del blocco…un appoggio… ecco cosa serviva! Ma dove??

Sin dal primo sopralluogo era ben chiaro quale sarebbe stato il boulder di finale ma non era altrettanto chiaro come salirlo,
e dopo ore passate ad osservarlo a provare a riprovare e cercare di coglierne un messaggio,
si giunge per via irrazionale e del tutto casuale a determinare l’esatta posizione del fantomatico appoggio.
Il boulder è composto da un pilastro alto 3.5 m largo e lungo 0.50 m con un lato innestato in una muratura sovrastato da una cupola svasata a forma di testa di elefante con tanto di proboscide e orecchia. Le due parti sono separate da una tacca netta che, successivamente, verrà svasata da una repentina colata di cemento a presa rapida.

Si parte con i primi tentativi : Tony, Ricciolo, Cosimo, Miky, Supersayan, Big Jim, Sergigno, ma nessuno riesce ad infrangere la barriera dei 3 m; ci vuole un super Rasta, ad animare un pò la folla, che con molta classe arriva ad afferrare la tacca svasa, ma purtroppo non la tiene.

Appena dopo arriva il turno di Megatrex che come se sapasse già la soluzione, dopo aver dato un’ultima occhiata al blocco, parte con la sequenza vincente precedentemente elaborata e senza sforzo alcuno si porta in groppa all’elefante cavalcandolo vittoriosamente. Acclamato dai molti presenti come i sudditi fanno con il proprio imperatore alza in alto il pugno e tra l’euforia generale che ha ormai contagiato anche i passanti scattano le prime congiure, che miravano a sostituire il soffice letto di caduta fatto di crash pad con meno confortevoli bidoni della spazzatura.
Ma le finali continuano…

Un imprevedibile colpo di scena riporta l’attenzione sull’elefante…inaspettatamente sotto di lui si intravede la sagoma di SuperP che non era li certo per ammirare il blocco… dalla determinazione sembrava davvero volesse sovvertire la situazione… ma si trattava solo di un falso allarme… il trono di Megatrex è salvo.
Dal’altra parte nessuno si rassegna… sono in ballo ancora il secondo ed il terzo posto
Sarà il Rasta ad aggiudicarsi la seconda posizione dopo una inaspettata performance che lo porta sulla testa dell’elefante quasi a voler entrare nella stanza della suora a cui verranno esaudite presto le preghiere di non vederselo entrare dalla finestra.

Il terzo posto è per Miky che con i denti riesce a strapparlo a Cosimo…ma tra i due la sfida andrà avanti fino all’alba senza poter mai abbracciare la testa di Dumbo… sicuramente qualcuno di loro sarà andato di nascosto a riprovarlo… ma se solo l’avranno fatto nessuno ci crederà.

Ottimi i premi offerti da KANDO, belle prese incollate su pannellini di plexiglas, e quelli ad estrazione di ROCCIAERESINA…grazie ancora a MAX per l’ottimo cibo, alla KANKU DAI per le birre,e a SPECIAL CAR carrozzeria di Putignano che ha offerto un bel cinquantone che ha aiutato di molto l’organizzazione… grazie a CARLO per le stampe AGGRATIS ed anche a SYSTEM ERROR per le bellissime magliette SBC.

Grande ragazzi… è andata anche quest’anno …alla prossima!
Oltre 120 iscritti per la seconda edizione dell’SBC barese, il 21 aprile 2007, in zona stazione centrale (scarica la mappa).

La gara maschile è stata vinta da Megatrex, mentre Errcolina si è aggiudicata la finale femminile.

Iscritti

nick nick nick nick
1 nuts 2 P.d.D. 3 cinghiale 4 cinzia
5 SUPER P 6 Megatrex 7 shark 8 william wollas
9 eos 10 MrSandman 11 Gennars 12 miki
13 er nervoso 14 hand control 15 Super Saiyan 16 ricciolo
17 toni 18 sergigno 19 atreyu 20 Incrising_Anomaly
21 almalibra 22 El bando 23 picaci├╣ 24 red carrot
25 rasta 26 il proff 27 Big Jim 28 kiavik
29 telespalla Bob 30 Modot 31 titta 32 john
33 Enzo 34 Tonino 35 massi_83 36 Franznew
37 puck 38 uomo di palo 39 Sabine 40 zorro
41 ATOM 42 nik 43 space 44 Elfa
45 Furian 46 Proiettile 47 noise190 48 steste
49 RORO 50 misgo 51 vito 52 Gregrock
53 Sistem 54 errcolina 55 checco 56 ingvix
57 twin 58 inseminator 59 JZAUK 60 sistem failure
61 merinufix 62 Aborash 63 nuts 64 P.d.D.
65 cinghiale 66 cinzia 67 SUPER P 68 Megatrex
69 shark 70 william wollas 71 eos 72 MrSandman
73 Gennars 74 miki 75 er nervoso 76 hand control
77 Super Saiyan 78 ricciolo 79 toni 80 sergigno
81 atreyu 82 Incrising_Anomaly 83 almalibra 84 El bando
85 picaci├╣ 86 red carrot 87 rasta 88 il proff
89 Big Jim 90 kiavik 91 telespalla Bob 92 Modot
93 titta 94 john 95 Enzo 96 Tonino
97 massi_83 98 Franznew 99 puck 100 uomo di palo
101 Sabine 102 zorro 103 ATOM 104 nik
105 space 106 Elfa 107 Furian 108 Proiettile
109 noise190 110 steste 111 RORO 112 misgo
113 vito 114 Gregrock 115 Sistem 116 errcolina
117 checco 118 ingvix 119 twin 120 inseminator
121 JZAUK 122 sistem failure 123 merinufix 124 Aborash

 

Lascia un commento