Arrampicatori Metropolitani

Nel 2007 Rovero Impiglia gira il documentario “Arrampicatori Metropolitani”, presentato al Festival di Trento e proiettato diverse volte negli anni successivi in occasione di serate e Festival della montagna

Questo documentario racconta il fenomeno dello “street-bouldering”, disciplina sportiva che ha trovato nel nostro Paese il più alto numero di praticanti ed il maggiore grado di organizzazione. Discendente del “bouldering” (tipo di arrampicata che si effettua in natura), questa sua variante cittadina è nata come diretta reazione all’urbanizzazione sempre crescente e dalla volontà di coloro che hanno scelto di “vivere la città anche in verticale”. Per uno “sboccher” (colui che pratica street-boulder) infatti, le grigie metropoli diventano un patrimonio inesauribile: la facciata di un palazzo, un monumento, un ponte o un vecchio edificio ormai dimesso, si trasformano in “blocchi” da conquistare e con i quali confrontare le proprie abilità sia fisiche che mentali. Attraverso le autorevoli voci dei “padri” dello street-bouldering italiano e con l’ausilio di immagini esclusive e spettacolari, il documentario racconta le origini, la diffusione, le caratteristiche tecniche, gli aspetti più profondi ma anche i problemi legati all’illegalità, di questa “rivoluzionaria” disciplina sportiva.

Leggi il comunicato stampa in occasione della proiezione in “Cinema e Ambiente” 2007.

Rovero Impiglia, nato nel 1976 a Fabriano (AN), è laureato in Scienze della Comunicazione. E’ autore, regista ed anche montatore. Nel 2006 ha scritto e diretto il film documentario Arrampicatori Metropolitani / Street Boulder, sul fenomeno dello “street bouldering” italiano.

Sempre nel 2006 ha diretto il film documentario Contagio e il video Giovanni Allevi JOY – live at S. Cecilia Concert Hall, sul concerto tenuto dal famoso pianista italiano nel più grande teatro d’Europa. Nel 2005 ha scritto e diretto Fa’ la cosa giusta!, un cortometraggio interattivo realizzato per l’Università del Piceno.

Nel 2004 ha scritto e diretto, per la Stamenfilm e Cult Network Italia, il film documentario La Biennale delle Arti Nuove e la serie televisiva “Factory”.

Rovero Impiglia lavora anche nel campo pubblicitario ed ha scritto e diretto diversi spot televisivi.

Lascia un commento